Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Zoocolture

Oggetto:

Poultry and fish production

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
VET0213
Docenti
Dott. Benedetto SICURO (Responsabile)
Prof. Cecilia MUGNAI (Responsabile)
Anno
2° anno
Tipologia
Corso integrato
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
AGR/20 - zoocolture
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Conoscenza di base di zoologia dei vertebrati con particolare riferimento alla fauna italiana e piemontese.
Mutuato da
6
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire le conoscenze di base sulle tecniche di allevamento delle specie avicunicole e ittiche di interesse zootecnico e venatorio,  sulle principali infrastrutture utilizzate nell’allevamento avicolo, cunicolo e ittico d’acqua dolce e marino, sui fattori gestionali che influenzano le produzioni zootecniche  e la qualità dei prodotti di origine animale. Fornire agli studenti una panoramica generale delle produzioni avicole e ittiche in Italia, in riferimento alla situazione piemontese e con particolare attenzione ai possibili sviluppi futuri in questo settore. Fornire agli studenti le conoscenze di base per gestire un allevamento avicolo di specie di interesse venatorio. Fornire agli studenti una conoscenza sulle interazioni tra le specie allevate, quelle  selvatiche e quelle introdotte.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

L’obiettivo principale di questo corso è quella di apprendere  le metodologie di base della gestione delle specie avicole, cunicole ed ittiche considerate, con particolare riferimento all’impatto ambientale degli allevamenti. Lo studente deve essere in grado di individuare gli aspetti critici negli allevamenti avicoli, cunicoli ed ittici tipici della realtà Italiana e piemontese in particolare.

L’accertamento dell’acquisizione dei risultati è effettuata con le prove finali che comprendono complessivamente 44 domande scritte riguardanti i tre moduli che compongono il corso su cui lo studente viene valutato e con l’accertamento che ognuno dei tre moduli che compongono la valutazione sia superato con la sufficienza. Gli studenti sono inoltre particolarmente stimolati a partecipare attivamente durante il corso con interventi personali che vengono esposti  in classe e valutati alla fine del corso con un punteggio che integrerà la loro valutazione finale.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame finale e prove in itinere

Oggetto:

Attività di supporto

Durante il corso vengono effettuati seminari da specialisti che trattano argomenti di particolare interesse applicativo.

Oggetto:

Programma

Zoognostica e classificazione degli uccelli; anatomia e fisiologia dei principali apparati negli uccelli; l’uovo: struttura e composizione; l’incubazione naturale e artificiale; alimentazione degli avicoli; materie prime principali nei mangimi; ricoveri ed infrastrutture dell’allevamento; tecniche di allevamento; cenni di coniglicoltura; impatto ambientale dell’avicoltura; situazione attuale dell’acquacoltura in Italia ed in Europa; cenni di anatomia dei pesci; l’allevamento della trota iridea; l’alimentazione in acquacoltura; l’allevamento della spigola e dell’orata; l’allevamento delle specie ittiche minori; le tecniche moderne in acquacoltura; le principali prospettive dell’acquacoltura moderna; cenni di molluschicoltura; allevamento e gestione dell’avifauna (fagiano, starna, pernice, tetraonidi, quaglia) della lepre e del coniglio selvatico.

Le esercitazioni sono effettuate come visite presso i principali allevamenti avicoli e ittici presenti in Piemonte. Tali esercitazioni vengono effettuate collettivamente e  gli studenti vengono valutati in sede di esame.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Le slides proiettate a lezione sono il materiale di base per lo studio della materia, l’esame finale farà riferimento a questo materiale (sono scaricabili dal sito della facoltà)

Dispensa del corso di avicoltura  CLU

Cerolini S., Marzoni Fecia di Cossato M., Romboli I., Schiavone A., Zaniboni L. AVICOLTURA e CONIGLICOLTURA, Point Veterinaire Italie (Ed.) , Milano 2008 pp 554

Cataudella S. Bronzi. P. 2001. Acquacoltura responsabile. Eds. Unimar-Uniprom.

Le slides proiettate a lezione sono il materiale di base per lo studio della materia, l’esame finale farà riferimento a questo materiale (sono scaricabili dal sito della facoltà)

Dispensa del corso di avicoltura  CLU

Cerolini S., Marzoni Fecia di Cossato M., Romboli I., Schiavone A., Zaniboni L. AVICOLTURA e CONIGLICOLTURA, Point Veterinaire Italie (Ed.) , Milano 2008 pp 554

Cataudella S. Bronzi. P. 2001. Acquacoltura responsabile. Eds. Unimar-Uniprom.



Oggetto:

Note

Due test scritti di 17 domande ognuno di diverse tipologie per i moduli di aviconiglicoltura e acquacoltura: domande aperte, domande chiuse con 4 risposte di cui una corretta, domande tipo V/F. Le risposte sbagliate vengono contate negativamente. Il punteggio minimo per la sufficienza è 9 risposte giuste (considerando anche eventuali errori). In alcuni compiti possono esserci domande particolarmente semplici che presuppongono conoscenze basilari imprescindibili, nel caso di risposta errata in tali domande, l’esame viene comunque considerato insufficiente, indipendentemente dalle altre risposte. Per il modulo di allevamento dell’avifauna gli studenti devono rispondere ad un test scritto di 10 domande, analogo a quelli degli altri due moduli. Il voto finale dell’esame risulterà dalla media ponderata per i crediti formativi dei tre moduli. Gli studenti con una insufficienza lieve in uno dei moduli possono essere interrogati oralmente per recuperare eventualmente l’insufficienza.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 06/02/2017 12:05
Non cliccare qui!